29,90Acquista

CONSIGLI D’USO:  integratore alimentare utile per il drenaggio dei liquidi corporei, per la funzionalità venosa e del microcircolo (pesantezza delle gambe).

MODALITÀ D’USO: si consiglia l’assunzione di 2 compresse al giorno per un mese, poi 1 compressa al giorno per due mesi. Per migliorare l’effetto drenante bere abbondantemente acqua durante l’arco della giornata.

CONFEZIONE: 60 compresse.

PRINCIPI NUTRIZIONALI

CONTENUTI MEDI per 1 cpr per 2 cpr
Betulla e.s. 110 mg 220 mg
Pilosella e.s. 110 mg 220 mg
Meliloto e.s. 110 mg 220 mg
The verde e.s. 110 mg 220 mg
Bromelina 110 mg 220 mg
Centella e.s. 110 mg 220 mg
Orthosiphon e.s. 110 mg 220 mg
Verga d’Oro e.s. 55 mg 110 mg

(*) Valori nutritivi di riferimento (Reg. 1169/2011)

INGREDIENTI: Agente di carica: Cellulosa microcristallina; Betulla e.s. (Betula pendula Roth: foglie, 2.5% iperoside), Pilosella e.s. (Hieracium pilosella L.: herba, 1% vitexina), Meliloto e.s. (Melilotus officinalis Pallas: herba con floribus, 2% cumarina), The verde e.s. (Camellia sinensis L. Kuntze: foglie, 50% polifenoli), Bromelina, Centella e.s. (Centella asiatica L.: foglie, 6% glicosidi triterpenici), Orthosiphon e.s. (Orthosiphon stamineus Benth: foglie, 0.2% sinensetina), Verga d’oro e.s. (Solidago virgaurea L: herba con floribus, 1% iperoside), Agenti antiagglomeranti: sali di magnesio degli acidi grassi e biossido di silicio.

AVVERTENZE: Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni. Non superare la dose giornaliera consigliata. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e di un sano stile di vita.

PRINCIPI ATTIVI

Orthosiphon
L’Orthosiphon è una pianta medicinale nativa del Sud Est asiatico e presente in alcune parti dell’America tropicale e dell’Australia. I principi attivi sono contenuti nelle foglie e nelle sommità fiorite.
L’ Orthosiphon facilita l’eliminazione di cloruro di sodio e con esso la ritenzione idrica, elimina l’urea ed ha effetto depurativo.
L’ Orthosiphon ha dimostrato anche di avere proprietà anti-allergiche, anti-ipertensive e anti-infiammatorie, ed è comunemente utilizzato per il trattamento dei calcoli renali e le nefriti.
L’Orthosiphon vanta ottime proprietà diuretiche, per tale motivo è indicato in presenza di oliguria, affezioni delle vie urinarie (uretriti, cistiti, nefriti), artrite, ritenzione idrica, edemi e cellulite.

Betulla
La betulla è un albero originario dell’Eurasia, con il tronco e i rami più grossi ricoperti di corteccia bianca che si sfalda in lamelle. Le foglie di betulla sono utilizzate per le proprietà diuretiche e depurative, conferite dai flavonoidi, ossidi sesquitepenici, tannini (leucoantocianidine), Vitamina C, acido betulinico, clorogenico e caffeico, resine e olii essenziali. L’azione diuretica è dovuta alla presenza dei flavonoidi, in particolare la quercetina, che contribuisce ad accelerare la formazione dell’urina.
Date le sue proprietà diuretiche, la betulla è uno dei rimedi principali nel trattamento della cellulite, oltre che nell’ipertensione e nelle infezioni delle vie urinarie.

Pilosella
La Pilosella è una pianta originaria dell’Africa del Nord e dell’Asia, tuttavia da secoli presente anche in Italia, dove cresce spontaneamente in montagna. La pilosella è ricca di tannini, flavonoidi, triterpeni e in particolare da umbelliferone, un composto cumarinico dalle forti proprietà antisettiche e antibiotiche. La pilosella è principalmente un potente diuretico, che raddoppia il volume dell’urina,  perciò viene utilizzata nel trattamento degli inestetismi della cellulite, edemi degli arti inferiori, caviglie gonfie, ritenzione idrica, anche se conseguente a trattamenti farmacologici o squilibri alimentari.

Verga d’Oro
La Verga d’oro è una pianta erbacea perenne, che cresce nelle regioni temperate o fredde d’Europa, Asia e Nord America.
La Verga d’oro contiene flavonoidi, polifenoli, saponine, tannini, olii essenziali, resine, polisaccaridi. I principi attivi sono contenuti nelle sommità fiorite, raccolte quando sono nel loro tempo balsamico, cioè quando la pianta è in piena fioritura. La verga d’oro vanta spiccate proprietà diuretiche, antinfiammatorie e astringenti. Grazie a tali proprietà la verga d’oro è indicata per il trattamento della ritenzione idrica e per gli inestetismi della cellulite, per le infiammazioni delle vie urinarie come prevenzione della cosiddetta sabbia renale (renella) e nella calcolosi renale e vescicale.

Meliloto
Pianta diffusa in tutta l’Europa a clima temperato.
Le foglie e le sommità fiorite del meliloto contengono flavonoidi, tannini e glicosidi cumarinici, che per idrolisi enzimatica, rilasciano cumarine. Tra queste quella più importante è il melilotoside, il quale si trasforma poi in cumarina.
La cumarina riduce significativamente la demolizione delle catecolamine, in particolare dell’adrenalina, a livello vasale, con conseguente miglioramento della capacità contrattile dei vasi sanguigni. La cumarina idrolizza le proteine fuoriuscite dai vasi favorendone il riassorbimento. Questa capacità è responsabile dell’effetto drenante della cumarina, in quanto le proteine fuoriuscite dai vasi, richiamando acqua, sono responsabili dell’edema nei tessuti (es: gambe gonfie).
Il meliloto svolge un’azione vasoprotettiva sulle pareti delle vene, aumentandone la permeabilità. Usato principalmente  nell’insufficienza venosa, nel trattamento delle varici, nelle emorroidi, nel linfedema e nella cellulite.

bromelina

Bromelina
La bromelina è un enzima proteolitico, cioè in grado di degradare proteine in aminoacidi. La Bromelina viene ricavata dal frutto dell’ananas, in particolare dal gambo, dove si trova nella forma più concentrata. La Bromelina è utilizzata per migliorare la circolazione e il trofismo cutaneo, in quanto svolge un’azione proteolitica in grado di solubilizzare le proteine, ostacolando così l’accumulo di acqua negli interstizi vasali. Per questa ragione è impiegata principalmente come antiedemigeno ed in presenza di edemi e cellulite. La Bromelina si rivela utile anche in presenza di vene varicose e nei disturbi del sistema circolatorio.

Centella Asiatica
Pianta erbacea perenne originaria dell’India e del Madagascar che cresce in luoghi umidi e ombrosi.
Le foglie della centella contengono flavonoidi, fitosteroli,  olii essenziali, acidi triterpenici (acido asiatico, acido madecassico), tannini, sali minerali e zuccheri,  saponine triterpeniche (acido asiatico e madecassoside).
La centella rinforza ed aumenta l’elasticità delle pareti dei vasi sanguigni migliorando   la circolazione venosa.
Questa spiccata attività protettiva dei vasi sanguigni rende la centella ideale nel trattamento dell’insufficienza venosa e del linfedema, riducendo il gonfiore e la pesantezza di gambe e  caviglie che ne derivano. Inoltre contrasta il dolore alle vene, i crampi notturni agli arti inferiori e le emorroidi.
La centella è inoltre utilizzata nel trattamento della ritenzione idrica e nella cellulite.

Tè Verde
Il tè verde, pianta originaria del sud e sud est asiatico, oggi è coltivato in tutto il mondo. Il tè verde si ricava a partire dalle foglie, trattate in modo da inibire i processi fermentativi. Rispetto a quello nero, il tè verde è più povero in caffeina (circa il 50% in meno), ma vanta maggiori proprietà antiossidanti. Il tè verde contiene la più alta percentuale di principi antiossidanti che si trova in natura, utili per inibire la formazione di radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare. Per tale motivo risulta utilissimo per contrastare gli effetti negativi del fumo.
L’azione antiossidante è data principalmente dai flavonoidi e in particolare dall’acido clorogenico e dalle catechine (circa il 20-40% del peso secco), che contribuiscono a sostenere le funzioni cardiache e concorrono al mantenimento di un buono stato di salute. Queste sostanze abbassano anche i livelli di colesterolo LDL e di trigliceridi, abbassando il rischio di malattie cardiovascolari, aterosclerosi e  malattie coronariche.
Il consumo di tè verde è perciò utile nel ridurre il rischio di ipertensione.
Il tè verde è ricco anche in metilxantine (caffeina, teobromina, teofillina), le quali hanno la proprietà di aumentare il metabolismo, azione ipoglicemizzante e lipolitica, in quanto favoriscono l’eliminazione dei grassi dagli adipociti per stimolazione enzimatica.
Queste sostanze promuovono perciò la perdita di peso, favorendo la mobilitazione dei grassi localizzati nel tessuto adiposo e la loro utilizzazione a scopo energetico. Il tè verde risulta efficace nell’accelerare il metabolismo dei grassi, limitare l’assorbimento dei grassi, inibire la sintesi dei lipidi e l’adipogenesi, incrementare il dispendio energetico via termogenesi. Il tè verde favorisce la diuresi, e quindi il drenaggio dei liquidi, perciò indicato nel trattamento delle infezioni delle vie urinarie, nella ritenzione idrica e nella cellulite.

STUDI CLINICI

Ethnopharamacological comunication

Diuretic properties of orthosiphon stamineus benth

( Proprietà diuretiche di Orthosiphon stamineus benth)

Y. Adam, M.N. Somchit, M.R. Sulaiman, A.A. Nasaruddin, A. Zuraini, A.A. Bautmam and Z.A. Zakaria

L’ Orthosiphon stamineus é una pianta del sud est asiatico, molto utilizzata nella medicina tradizionale, soprattutto per problematiche relative al sistema urinario. Questo studio ha lo scopo di testare IN VIVO le proprietà diuretiche dell’O. Stamineus e di meglio comprendere il meccanismo che sta alla base degli effetti renali osservati. A tale scopo gli studiosi hanno somministrato nei ratti due diverse dosi di un estratto acquoso di Orthosiphon ( 5mg/ kg e 10mg/ kg). I ratti che hanno assunto l’estratto vegetale sono stati paragonati a due gruppi di animali controllo trattati rispettivamente con furosemide e idroclorotiazide, due noti farmaci diuretici. In tutti gli animali analizzati é stato analizzato, ogni 4 ore dalla somministrazione del farmaco o della pianta, il volume urinario, il ph delle urine, la densità e gli elettroliti. Inoltre é stato analizzato il loro sangue per determinare il glucosio, l’albumina, la creatina e l’azoto urico. I risultati dimostrano che l’O. Stamineus ha un’effettiva capacità diuretica di tipo dose-dipendente. A differenza del diuretico sintetico,  l’ O. Stamineus é in grado di aumentare la concentrazione di potassio e di cloro, senza alterare i livelli di sodio, suggerendo un meccanismo diverso rispetto a quello farmacologico. Per quanto riguarda i parametri ematici, si sono osservate delle variazioni statisticamente significative  ma che, dal punto di vista medico, vengono comunque considerate normali.
In conclusione, questo lavoro rappresenta un’importante studio di ricerca in vivo che dimostra l’effettiva  capacità diuretica dell’O. Stamineus in accordo con le informazioni mediche a nostra disposizione.

Mol Nutr Food Res. 2016 January ; 60(1): 160–174

Mechanism of body weight reduction and metabolic syndrome alleviation by tea.

( Il meccanismo di riduzione del peso corporeo e del miglioramento della sindrome metabolica del tè)

Chung S. Yang, Jinsong Zhang, Jinbao Huang and Yijun Wan

Il tè, una popolare bevanda prodotta a partire dalle foglie della pianta Camelia sinensis, è in grado di ridurre il peso corporeo, alleviare la sindrome metabolica e prevenire il diabete e le patologie cardiovascolari in modelli animali e nell’ uomo. I suoi effetti benefici sono generalmente osservati in numerosi studi clinici sull’uomo con un dosaggio pari a 3 o 4 tazze ( 600-900 mg di catechine del tè)  al giorno. Il tè verde è più efficace del tè nero. Nonostante i numerosi studi  a disposizione, il meccanismo d’azione del tè è ancora poco chiaro. Da un articolo presente in letteratura, vi proponiamo due principali meccanismi: 1) diminuzione dell’assorbimento dei lipidi e delle proteine in modo tale da ridurre le calorie introdotte; 2) attivazione delle AMPK, da parte dei polifenoli del tè, presenti nel fegato, nella muscolatura scheletrica e nel tessuto adiposo. La relativa importanza di questi due meccanismi dipende dal tipo di tè utilizzato e dalla quantità introdotta con la dieta. L’attivazione delle AMPK potrebbe diminuire la gluconeogenesi e la sintesi degli acidi grassi ed aumentare il catabolismo portando ad una riduzione del peso corporeo e ad un miglioramento della sindrome metabolica. Ulteriori meccanismi del tè ed altri benefici sulla salute dell’uomo sono oggetto d’indagine di numerose ricerche scientifiche.

Per maggiori informazioni sul prodotto compila il form sottostante